sposo orologio vestito accessori matrimonio stile
Organizzazione

Location e gestione del tempo il giorno del matrimonio

Location, make-up, fotografo. Aiuto!!

Una delle domande che spesso le coppie si fanno è ma dove ci sposiamo? Analizziamo un attimo il tutto tenendo conto che quel giorno ci saranno fornitori, fotografi e invitati, facendo spostare centinaia di persone. Di solito il problema chiesa è marginale perché per usanza, almeno nella maggior parte dell’Italia ci si sposa nel comune della Sposa. Fissata la chiesa come punto fisso si può decidere tutto il resto. Un ristorante troppo distante implica servizi navette, borbottii degli invitati e un piccolo fattore di rischio legato agli imprevisti che si possono trovare per strada. Per quanto riguarda il fotografo una distanza troppo ampia tra le abitazioni degli sposi implica, per forza di cose, un’altra risorsa che possa scattare e raccontare gli avvenimenti a casa di uno degli sposi. Per fare un buon servizio fotografico c’è la necessità di tempo e tranquillità. Spesso le coppie affollano di eventi e spostamenti il giorno del loro matrimonio. Questo si traduce in un affanno per gli operatori con un conseguente calo della qualità. Cercare un giusto compromesso non è cosa facile ma avere un time-line è fondamentale, così come è fondamentale calcolare eventuali imprevisti tendendosi un po’ larghi con i tempi, ricordando che la semplicità paga e che soprattutto quel giorno sarebbe bene stare con gli invitati a festeggiare anziché fare la Parigi-Dakar.

 

La time-line perfetta?

Non c’è una ricetta il discorso è semplice. Ogni ritardo si trascinerà per tutta la giornata:

  • Dare il timing a Parrucchieri e Make-up è fondamentale.
  • Un po’ di ritardo in chiesa per la sposa è concesso.

  • Voler fare in piena estate l’esterna dopo pranzo per guadagnare tempo si traduce in una tortura inutile, luce pessima per le foto. L’orario migliore d’estate è dalle 17 in poi. L’orario top un’ora prima che cali il sole. Lasciate decidere al fotografo gli orari per scattare delle belle foto.
  • Date la time-line a tutti gli operatori, fornitori e al ristoratore. Spesso ci si accavalla. Gli invitati non gradiscono attendere troppo gli sposi al rinfresco. Quando capita di arrivare tardi al ristorante i visi dei parenti la dicono lunga.

 

Ma il divertimento?

Il divertimento è assicurato se avete architettato una time-line perfetta senza esagerare. In questo caso è già tutto fatto quel giorno dovrete solo dedicarvi a voi, agli invitati e ai festeggiamenti. Spesso lo stress o lo stato emotivo potrebbe indurre a tentennare su determinate scelte, quindi è bene pensare a tutto prima, il giorno del vostro matrimonio non ci sarà tempo per riflettere.

 

E se improvvisassi?

A volte capita di voler improvvisare. Esempio classico è quello di voler fare le foto di gruppo prima di entrare nel ristorante senza aver programmato il tutto. Se si improvvisa di sicuro la vostra time-line sarà un disastro, l’organizzazione da parte del ristorante sarà improvvisata, il fotografo si troverà in difficoltà per condizioni di luce e spazio. Si deve ricordare che ci sono gli invitati ed è bene organizzare il tutto.

 

Facebook

Chi sono...

Chi sono...

Chi sono...

My Happy Wedding nasce da un’idea di Raffaele Inglese, fotografo di Gucci e con un’esperienza di 10 anni nel mondo del Wedding. Lo stile adottato nasce dal punto di incontro tra il committente e il fotografo e da una continua ricerca estetica e artistica.

Ti può interessare...